Coltelleria Einstein
Via Serra 9
15122 Valmadonna (AL)
Tel. / Fax: +39.0131.1924142
Mob. +39 3488720266
Email: coltelleria_einstein(at)tin.it




Spettacoli Progetti Formazione Rassegne e Festival
 
Home
Chi siamo
Contatti
Rassegna stampa
Calendario
Progetti
 
Coltelleria Einstein
Profilo facebook

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



Di

Giorgio Boccassi
Donata Boggio Sola

Con
Giorgio Boccassi
Donata Boggio Sola
Massimo Rigo

Regia
Giorgio Boccassi
Fabio Comana

Tecnico luci e suoni
Pier Paolo Casanova

Collaborazione alla drammaturgia
Fabio Comana

Scenografia e costumi   
Coltelleria Einstein
in collaborazione con  “Milleluci” di M. Garibotti

Sarta  
Anna Trisoglio

si ringraziano  la Pro Loco di Terruggia (AL)  e Paolo Rosso

Il Principe Felice e la rondine d'inverno
liberamente ispirato al racconto “Il Principe Felice” di Oscar Wilde
Dai 5 ai 10 anni
Recensione di Mario Bianchi su Eolo:

"Giorgio Boccassi e Donata Boggio Sola nel raccontare la celebre storia di Oscar Wilde raggiungono uno dei loro risultati più convincenti, riconfermando con grazia e leggerezza la natura del loro teatro, composto spesso felicemente da un riuscito impasto di comicità e poesia. In scena vivono un simpaticissimo corvo ed una timida rondine che spesso bisbocciano presso la statua che la cittadinanza ha intitolato ad un Principe tanto famoso quanto infelice. Nella vita infatti egli è stato autoritario ed egoista, ma ora vuole riparare, e chiede ai suoi due amici, che nei giorni caldi si appollaiano per riposare sulla sua testa, di regalare le parti più preziose che lo compongono ai poveri della città. La rondine, in ritardo sulla migrazione, vorrebbe partire verso i paesi caldi; prima restia, viene convinta piano piano a compiere le azioni generose che il Principe le suggerisce aiutata in tutto ciò dal corvo diventato suo complice.
La vicenda viene narrata con molta semplicità attraverso pochissimi elementi scenici dai due attori che utilizzano il loro corpo per aderire anche fisicamente ai due pennuti così diversi tra loro mentre un 'ironia intelligente e creativa stempera alquanto il tono melanconico ed eccessivamente didascalico del racconto che nel contempo viene restituito però ai ragazzi con arguzia, lasciandone intatti i significati".

Torna alla Scheda

Eolo Ragazzi
Galleria fotografica




Scarica scheda PDF