Coltelleria Einstein
Via Serra 9
15122 Valmadonna (AL)
Tel. / Fax: +39.
0131.1924142
Mob. +39 348.8720266
Email: coltelleria_einstein@tin.it


Spettacoli Progetti Formazione Rassegne e Festival
 
Home
Chi siamo
Contatti
Rassegna stampa
Calendario
Progetti
 
Coltelleria Einstein
Profilo facebook

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Di
Giorgio Boccassi
Donata Boggio Sola

Con
Giorgio Boccassi
Donata Boggio Sola

Tecnico luci e suoni
Massimo Rigo
Nascondino
Dai 6 ai 10 anni

“Nascondino” è una fiaba del nostro tempo. “Nascondino” è la storia di una ragazza, Petunia, che si è isolata in un suo mondo particolare.
Petunia non parla molto, ma osserva e ascolta con molta attenzione le cose che la circondano e gli eventi che le accadono. Fra le cose che incontra, Petunia sceglie quelle che le piacciono, le trattiene nella memoria e le chiama “belle”: una musica di Bach, una canzone di John Lennon, la scia della canoa sul lago, le orecchie a sventola dell’amico, il
sorriso di suo papà… Queste cose “selezionate” diventano tanto importanti, da occupare tutta la sua esistenza.
Se le piace una musica, ad esempio, la ascolta per tutto il giorno senza mai fermarsi e se questa musica la fa piangere, Petunia piange per tutto il giorno. Se una musica la fa sorridere, Petunia sorride per tutto il giorno.
Proteggere questo suo mondo è difficile, perché è un mondo delicato, sempre in pericolo, come tutte le cose belle. Un giorno infatti qualcuno, un ragazzaccio, invade con una piccola violenza questo mondo e ne rompe l’armonia. Petunia impaurita, si nasconde, si isola. Nella solitudine potrà godersi senza rischio le cose che ama. Come molti piccoli, anche Petunia è fragile e tende a fuggire. Ma Petunia capisce poi che la bellezza va condivisa con gli altri. Prende coraggio e torna fra la gente per urlare a tutti l’importanza di proteggere la bellezza.

“Nascondino” è uno spettacolo di narrazione e azione teatrale. Nello stile della compagnia, “Nascondino” è uno spettacolo che unisce la comicità alla poesia dell’immagine, della parola e dell’azione spesso quasi danzata.

“Nascondino” è uno spettacolo sulla bellezza e sull’attenzione alle cose che piacciono. In questo mondo così pieno di messaggi, è importante imparare a scegliere, a concentrarsi e approfondire le cose, a trovare insomma una propria identità e saperla difendere. E’ importante dare valore alle cose che si scelgono come “belle” anche se sono piccole e
significative solo per se stessi.

“Nascondino” è anche uno spettacolo dedicato a quelle bambine e a quei bambini dalla sensibilità molto elevata e che per questa loro ipersensibilità sono più fragili e delicati.

“Nascondino” è uno spettacolo, infine, sul gioco del teatro che è dialogo e incontro fra attori e spettatori, che è divertimento scenico, che è qualità tecnica.

Galleria fotografica
Scarica scheda PDF