Coltelleria Einstein
Via Serra 9
15122 Valmadonna (AL)
Tel. / Fax: +39.
0131.1924142
Mob. +39 348.8720266
Email: coltelleria_einstein@tin.it


Spettacoli Progetti Formazione Rassegne e Festival
 
Home
Chi siamo
Contatti
Rassegna stampa
Calendario
Progetti
 
Coltelleria Einstein
Profilo facebook

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Di
Giorgio Boccassi
Donata Boggio Sola

Con
Giorgio Boccassi
Donata Boggio Sola

Regia
Giorgio Boccassi
Donata Boggio Sola

Scenografia
Propos & Decors

Tecnico luci e suoni
Massimo Rigo

Collaborazione al progetto
Adriano Gallina
Matematica e Mirtilli
Dagli 8 ai 14 anni

…nessuno scienziato pensa in equazioni…” ( Albert Einstein )

Uno spettacolo che ha per regista la curiosità
Matematica e mirtilli: quale arcano motivo lega due elementi così lontani? Quando uno studente è demotivato allo studio e vorrebbe scappar via ma non gli è permesso; quando un insegnante vorrebbe dividersi in ventiquattro (quanti sono i suoi alunni) ma scopre che è umanamente impossibile, da quel momento inizia lo spettacolo “Matematica e mirtilli”.

Alle origini era il desiderio di parlare degli studenti che non trovano motivazioni nelle materie scolastiche e dell’impegno dell’insegnante teso ad accendere in loro la scintilla della curiosità.
Da questi propositi, sorge l’idea di “Matematica e mirtilli” che individua nella matematica la materia da affrontare con gli strumenti del teatro.
Uno studente alle prese con la storia romana (Orazi e Curiazi) subisce interferenze matematiche che confondono l’andamento della storia, ma l’insegnante di matematica arriva in aiuto, come un cupido pronto a far scoccare l’amore per la conoscenza.

Lo spettacolo si configura come un “Maths show”, una divertente ma puntuale lezione di scienze: i due attori, Giorgio Boccassi e Donata Boggio Sola, sono di volta in volta professori, conferenzieri, studenti, scienziati, ma anche esecutori di coreografie “numeriche” e personaggi storici alle prese con i calcoli.
Cercando di afferrare l’anima di una materia giudicata pregiudizionalmente arida, le argomentazioni di matematica vengono affrontate e sperimentate in modo bizzarro, divertente e scientifico.
L’ ostica materia perde il proprio freddo vestito e scopre di se stessa il lato interessante e stimolante, evidenziando il senso di esplorazione che caratterizza ogni ricerca.

La singolarità dello spettacolo è nella scelta di temi matematici poco frequentati, svincolati dai normali percorsi didattici, che contengono elementi di grande curiosità: i simboli numerici, la nascita dei numeri, lo zero, i paradossi, l’infinito, il collegamento fra vita quotidiana e calcoli, ospite d’onore il teorema di Pitagora.

Alla base di tutto c’è l’amore per la ricerca e la curiosità, l’amore per una didattica che faccia divampare la sete di sapere.

E’una ricerca faticosa, inconsapevolmente tesa all’armonia attraverso un instancabile attaccamento alla voglia di scoprire.

“…l’universo, questo grandissimo libro della Natura che ci sta aperto dinnanzi, non si può capire se prima non si impara la lingua nella quale è scritto. Il libro della Natura è scritto in lingua matematica, e i suoi caratteri sono triangoli, cerchi ed altre figure geometriche…” (Galileo Galilei)

Galleria fotografica

Foto di
Marco Cattaneo
marcattaneo2001@yahoo.it

e
Coltelleria Einstein




Foto  Cattaneo                Foto Cattaneo                   Foto  Cattaneo              Foto Cattaneo



Foto  Cattaneo                Foto Cattaneo                   Foto  Cattaneo



Foto Coltelleria
            Foto Coltelleria




Video integrale

Puoi visualizzare il video integrale di Matematica e mirtilli

cliccando qui


Scarica scheda e
scheda didattica