Coltelleria Einstein
Via Serra 9
15122 Valmadonna (AL)
Tel. / Fax: +39.
0131.1717619
Mob. +39 348.8720266
Email: coltelleria_einstein@tin.it


Spettacoli Progetti Formazione Rassegne e Festival
 
Home
Chi siamo
Contatti
Rassegna stampa
Area Download
Calendario
Teatro in lingua
Progetti
 
Coltelleria Einstein
Profilo facebook

 


 

Con il sostegno di


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  Spazio delle idee 

     BABELE
Laboratorio teatrale multilingue



PROGETTO BABELE
    
2019 - 20
Casa Babele

Comune di Tortona - Biblioteca Civica

Laboratorio teatrale multilingue
con gli studenti Liceo "G.Peano" di Tortona (AL)


“Se ti rivolgi a un uomo in una lingua che capisce, parli alla sua mente. Se gli parli nella sua lingua, arrivi dritto al suo cuore.”
(Nelson Mandela)



Il progetto coinvolge studenti di una classe della Scuola Secondarie di Primo Grado, in particolare è rivolto alle classi con presenza plurilingue.
Si sviluppa in 10 incontri di 1h30 per la creazione di una narrazione/azione teatrale multilingue.

Il laboratorio multilingue si focalizza sulla “CASA”, pone l’attenzione alle parole quotidiane, vissute da ciascuno in casa.
Parole semplici nell’esperienza di tutti, parole evocatrici di un sentimento e di una cultura.

Sviluppando la linea tracciata nelle tre edizioni precedenti del laboratorio, attraverso l’esperienza teatrale si cerca una strada per rompere le barriere linguistiche, indossando i panni degli altri e per pensare alla Casa comune, dove tutti viviamo: la terra.

Obiettivo: sviluppare la consapevolezza e il rispetto della diversità delle lingue, sviluppare le competenze narrative e riflessive, valorizzare l’esperienza e la cultura di ciascuno.




PROGETTO BABELE
    
2018 -19
Appunti per una felicità

BANDO SOCIAL 2018
Laboratorio teatrale multilingue

Con gli studenti del Liceo "G.Peano" e dell'Istituto "G. Marconi" di Tortona


Drammaturgia e Regia
Donata Boggio Sola

Musiche
Raffaello Basiglio e Giacomo Zamattio

Collaborazione artistica
Giorgio Boccassi


Il laboratorio Multilingue 2019 "Babele" Appunti per una felicità nasce dall’urgenza di riflettere sull’umanità in cammino.
Una umanità profuga.
Le azioni si ispirano ad alcuni testi tratti da Primo Levi, a testimonianze di giovani nei campi profughi libici, a un’intervista a Gino Strada sul valore della differenza, a un articolo dell’”Internazionale” sul popolo dei profughi nel prossimo secolo e ad una poesia di Roberto Benigni sulla felicità.

Il percorso si divide in un tempo passato: quello dei campi narrati da Levi, dove l’umanità non si riconosce più. Parola chiave: PANE
Un tempo prossimo (vicino) ancora i campi senza rispetto per la dignità umana.
Un tempo presente dove ci interroghiamo con banali domande: la politica investe sull’odio, nel rifiuto della differenza? Quale scelta per il futuro: guerra o pace, amore o odio, egoismo o condivisione? Quali diritti fondamentali di tutti gli uomini? Parola chiave DIGNITA’.
Un tempo futuro. In questa piccola terra che cambia, la felicità è quello che desiderano gli uomini, forse l’hanno solo nascosta.
Parola chiave FELICITA’

Ogni lingua porta un colore diverso dell’espressione della felicità, cercheremo di ascoltarla per trovare la comune radice umana,da lì partire per il futuro.

Laboratorio teatrale multilingue per due gruppi di studenti delle scuole secondarie di secondo grado Liceo G.Peano e Istituto Marconi di Tortona.
I due percorsi si unificheranno in un unico lavoro.  Presentazione del lavoro complessivo verso fine anno scolastico 2018-2019.

Si ascolteranno le lingue parlate o studiate nelle case della città: lingua madre italiana o straniera, moderna o antica,anche dialetto.